La meccanica quantistica

La meccanica quantistica è la branca della fisica che spiega i fenomeni atomici e subatomici nell'infinitamente piccolo. Studia le particelle, i nuclei degli atomi, o in generale i corpi con dimensioni uguali o inferiori a 10-10 metri.

Nel mondo microscopico i corpi non seguono le normali leggi della meccanica classica, quelle che normalmente valgono nel nostro mondo macroscopico.

Per interpretare il comportamento delle particelle e i fenomeni naturali microscopici è stato necessario formulare nuove leggi della fisica, dette meccanica quantistica.

    Quando nacque la meccanica quantistica?

    Il primo a cercare una spiegazione diversa ai fenomeni naturali microscopici fu il fisico tedesco Max Planck agli inizi del Novecento.

    Nel 1900 Planck elaborò la teoria dei quanti e introdusse il concetto di quanto di energia. Secondo Planck l'energia è quantizzata come le cariche elettriche. L'energia viene emessa in quantità discrete, multipli interi di un quanto di energia universale.

    Nota. Altri pionieri nella teoria dei quanti furono Albert Einstein, Arthur Compton e Niels Bohr.

    La nuova generazione di fisici adottò la teoria di Planck per indagare sui fenomeni microscopici che apparentemente non seguivano le regole della teoria fisica classica.

    I primi a formulare le prime leggi della fisica quantistica furono nel 1925 il fisico tedesco Werner Karl Heisenberg e il fisico austriaco Erwin Schrödinger.

    Altri importanti contributi alla meccanica quantistica furono dati da Louis Victor de Broglie, Paul Dirac, Max Born e Wolfgang Pauli.

    La meccanica quantistica non sostituì integralmente la precedente teoria. Venne applicata per spiegare soltanto una parte dei fenomeni naturali, quelli microscopici ( es. particelle subatomiche ). I fenomeni macroscopici continuarono a essere interpretati dalla meccanica fisica classica.



    Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

    1. La formulazione di Heisenberg
    2. Il paradosso del gatto di Schroedinger

    Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

    Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.
    knowledge base

    Libri di approfondimento