La riflessione delle onde sonore

Quando un'onda sonora incontra un ostacolo si comporta come una qualsiasi onda, aggira l'ostacolo, viene assorbita o riflessa.

Questi tre fenomeni ( trasmissione, assorbimento e riflessione ) possono avvenire anche contemporaneamente.

La riflessione si verifica quando l'onda sonora incontra un oggetto di grandi dimensioni e rimbalza all'indietro.

l'angolo di riflessione dell'onda sonora

L'angolo di riflessione β dell'onda sonora è uguale all'angolo di incidenza α.

La riflessione delle onde sonore è la causa dell'eco che sentiamo in montagna e del rimbombo della voce in una grande stanza vuota.

Cos'è l'eco? Da cosa ha origine?

L'eco è un fenomeno acustico che si verifica quando l'onda sonora riflessa da un ostacolo di grandi dimensioni posto a molta distanza dalla sorgente sonora.

Le onde sonore viaggiano a una velocità di 330 metri al secondo.

esempio di onda riflessa

Pertanto, se l'oggetto si trova a 330 metri l'orecchio umano percepisce il ritorno dell'onda sonora riflessa dopo un intervallo di tempo di due secondi.

Se l'onda sonora percorre brevi distanze, l'onda sonora di ritorno non si sovrappone perfettamente a quella di origine e si sente soltanto la scia finale del messaggio ripetuto.

Esempio. Se l'oggetto a 33 metri, l'onda sonora impiega 1/330·33 metri = 1/10 di secondo per raggiungerlo e un altro decimo di secondo per tornare al punto d'origine. In questo caso si percepisce solo l'ultima lettera della parola riflessa. Ad esempio, se una persona pronuncia la parola è "aiuto" sente "aiutoo..."
esempio di una eco in un ambiente chiuso a breve distanza

Quando l'oggetto si trova a grandi distanze, invece, l'onda sonora impiega diversi secondi per tornare e la parola riflessa si sente in modo distinto.

Esempio. Per questa ragione chi urla una frase in un piccola valle circondata da montagne, sente l'eco della propria frase ripetuta per intero tornare indietro dopo qualche secondo.
un esempio di eco in montagna

Il rimbombo

Il rimbombo si verifica quando l'ostacolo si trova a breve distanza, in genere pochi metri.

In questo caso l'onda sonora d'origine è quasi sincrona con quella riflessa ma le due onde non si sovrappongono perfettamente.

Esempio. A meno di 10 metri di distanza dall'oggetto, ad esempio in una stanza vuota, non si distingue più l'eco dell'ultima parte del messaggio ma soltanto un rimbombo.
un esempio di rimbombo in una stanza

L'eco multipla

L'eco multipla si verifica quando l'onda sonora incontra diversi oggetti durante la propagazione in direzioni differenti.

In questo caso, nascono diverse onde sonore di riflesso in istanti temporali differenti.

Per questa ragione quando si urla il proprio nome in montagna, spesso non si sente tornare soltanto un'eco ma più eco in momenti diversi.
un esempio di eco multipla



Per scrivere un commento

knowledge base

Acustica

  1. Il suono
  2. Le onde sonore